LA L.I.M. NELLE SCUOLE

Nelle classi di secondo grado dell’Istituto Comprensivo  Parisi-De Sanctis, sono presenti le lavagne interattive multimediali dette anche L.I.M.

La L.I.M. è uno strumento didattico che unisce la forza della visibilità con il digitale e la multimedialità.  La lavagna interattiva comprende una superficie touch screen ed è uno strumento tecnologico che,nelle scuole medie, permette di socializzare tramite la possibilità  di modificare testi ed immagini. Grazie ad essa le lezioni sono più semplici e comprensibili. Nella nostra classe, la 1^B, con l’aiuto della professoressa di italiano abbiamo creato una classe virtuale, il drop-box, nella quale carichiamo mappe concettuali, glossari e sintesi che permettono a tutti gli alunni di studiare, anche a chi è assente. Nel drop-box tutti gli alunni hanno una cartella personale dove salvano i propri lavori. In pratica la L.I.M. semplifica e rende più interessante e piacevole lo studio.

lim-a-scuolaCaracozzo Miriana e Giulia Cringoli

Classe 1^B

I.C. Parisi – De Sanctis

Annunci

CON LA FLIPPED CLASSROOM  LO STUDIO È TECNOLOGICO…

Nell’I. C. Parisi-De Sanctis è stata sperimentata la metodologia della FLIPPED CLASSROOM, ossia della classe capovolta.  Questo nuovo metodo consiste nel capovolgere le fasi dello studio: a casa si guarda la lezione e a scuola si fanno i compiti.  Intervistando i ragazzi della secondaria di 1^grado abbiamo scoperto che tutto è iniziato dal progetto “Smart Future” avviato l’anno scorso.  Esso si svolse in una classe attrezzata di tablet. A  partire da quel progetto alunni e docenti hanno creato insieme una cloud-learning,una classe virtuale cheflipped-classroom-alla-parisi-de-sanctis dà loro la possibilità di scambiarsi materiali (come documenti word,video,power-point…) A giovarne sono soprattutto gli alunni che possono connettersi alla lezione quante volte vogliono e ovunque si trovino! Gli studenti coinvolti nella sperimentazione riferiscono che questo metodo riesce a rendere più semplici e piacevoli anche argomenti più pesanti. Invece gli insegnanti  apprezzano il fatto di poter seguire gli alunni in classe durante lo svolgimento dei compiti, momento complesso e spesso vissuto con  difficoltà dagli studenti. Continua a leggere

SANA ALIMENTAZIONE A SCUOLA

Per i ragazzi in età adolescenziale l’alimentazione deve essere molto corretta, bisogna mangiare una merenda sana che faccia bene alla salute e dia energia nel compiere le diverse attività. Oggi i ragazzi sono portati a consumare cibi non sani; ad esempio a comprare gli snack e a frequentare i ristoranti. In più l’obiettivo comune è quello del mantenimento di unmerenda-sana corpo magro o perfetto. In questa età possono emergere abitudini sbagliate che possono creare diverse malattie: l’anoressia ,  l’obesità  o la bulimia. L’alimentazione è importante anche nella nostra classe dove, sul suggerimento di una insegnante, ogni giorno assegniamo un punteggio a chi consuma una merenda sana. Durante la ricreazione confrontiamo le nostre merende e una alunna è incaricata di registrare un punteggio per ogni merenda sana. Per esempio, lo yogurt, le carote, i cetrioli, i finocchi, la frutta e il panino con il petto di tacchino da 50 grammi valgono un punto. Invece si attribuisce meno un punto a chi porta il panino con il salame, il cornetto e le patatine. Agli alunni piace gareggiare con merende a base di frutta e yogurt e, anche se il sabato possono sbizzarrirsi con la “merenda libera”, molti hanno capito l’importanza di una sana alimentazione. Vorremmo concludere questo articolo chiedendo ai supermercati di non vendere dolci e salatini vicino le casse e in altri punti strategici.

Tonti Carmela e Giorgia Rizzelli

classe 1^ B  – I.C. Parisi De Sanctis